[ita] Invito alle crittografie enigmistiche: seconda parte

images

[Questo post è per chiunque voglia leggerlo, ma soprattutto per Alessandra. Il primo episodio è qui.]

f

f

Iniziamo questo secondo post sulle crittografie con le sinonimiche. L’esposto è una parola incompleta, le cui lettere mancanti sono indicate da puntini.

Crittografia sinonimica (1 1 5, 4 4 = 9 6)

V.RTI.I

Il Popolese

Alla parola mancano due lettere. Non è chiaro, a priori, quali siano: ad esempio, “O” e “C” darebbero Vortici, mentre “E” e “C” darebbero Vertici. Quasi tutte le prime letture delle perifrastiche sono frasi del tipo

Inserendo

lettere mancanti

ottieni

sinonimo della parola dell’esposto completata

Un po’ di esperienza ci dice che la prima lettura in questo caso è strutturata così:

Prima lettera da inserire (1)

Seconda lettera da inserire (1)

un qualche verbo sinonimo di “inserire” (5)

sinonimo dell’esposto completato da tali lettere (4)

un qualche verbo sinonimo di “ottieni” (4)

(con le ultime due potenzialmente interscambiabili).

Il trucco, per risolvere queste crittografie, è avere abbastanza esperienza ed immaginazione per trovare le giuste variazioni di “inserire” ed “ottenere” che diano senso alla seconda lettura (alle volte, si trovano parole un po’ “stiracchiate”). In questo caso, la soluzione è

E C letti, CIME dici = eclettici medici

da intendersi: “se leggi E e C (al posto dei puntini), la parola che dici (cioè Vertici) è (sinonimo di) cime”. Notare un tocco di eleganza: c’è un legame tra “letti” e “dici” che non ci sarebbe stato, ad esempio, tra “letti” e “hai” o tra “metti” e “dici”.

Ecco un altro esempio, la cui soluzione è in fondo alla pagina1.

Crittografia sinonimica (1 1 7 6 = 5 10)

DIF.IC.LTOSO

Fra Diavolo

Le crittografie perifrastiche sono come le sinonimiche, ma invece di descrivere la parola (o la frase) dell’espesto con un sinonimo, lo si fa con una perifrasi. Ecco un esempio, ancora con soluzione in fondo alla pagina2.

 Crittografia perifrastica (1’1 2 6, 2 2? = 6 8)

ECCO .AMERICE!

Pasticca

 Nelle crittografie pure, invece, l’esposto è di solito una sola parola.

 Crittografia (3 2 4 3 = 5 2 5)

PISTA

Trewal

Il significato dell’esposto non ha alcuna importanza nelle crittografie pure. Il gioco consiste nel dare una descrizione della sequenza di lettere, o di come la sequenza risulterebbe omettendo o spostando alcune tra queste. Ad esempio, la prima lettura può essere una descrizione delle posizione relativa delle varie lettere nell’esposto (hai TA dopo PIS) o di cosa succede rimuovendone una (via TI PISA hai)3. Al solito, quale di questi sia giusto ce lo dice la seconda lettura:

Col PI dite STA = Colpi di testa

Quest’altra bella crittografia si risolve utilizzando una delle tecniche-esempio viste prima4.

 Crittografia (2 1 2 6 1’1 = 8 5)

RE

Lo Stanco

Alle volte, anche l’esposto delle crittografie pure presenta lettere mancanti:

 Crittografia (1 4 4 = 4 5)

ROM.

Arsenio B.

Questa non è difficile da risolvere. E’ chiaro che la prima parola della prima lettura sarà la lettera mancante, e se vogliamo che l’esposto sia completato in una parola con significato, è probabile che tale lettera sia A. Otteniamo dunque gratis anche un’altra parola: ROMA. Poiché Arom nella seconda lettura non avrebbe senso, ROMA sarà la terza parola della prima lettura. Fin qui abbiamo dunque ottenuto:

A **** Roma = A*** *roma

Ora dobbiamo trovare una parola di 4 lettere che dia al tempo stesso significato compiuto alla seconda lettura, e completi la prima lettura esprimendo il fatto che “inserendo” la A, otteniamo ROMA. Forse è finì? In fondo la A “finisce” la parola ROMA. Proviamo:

A finì Roma = Afin Iroma

No, finì non va bene. Pensateci un po’: la soluzione è nelle note5.

f


Note

1. F O scopron OSTICO = fosco pronostico

2.  v’è la mirica, ma Ti? = Velami Ricamati (V’è è una perifrasi di Ecco, mirica è un sinonimo di tamerici. Ti è il nome la lettera da inserire. Il resto è mestiere)

3.  In questo caso, la parola ottenuta spostando o elidendo lettere (Pisa nel nostro esempi) ha di solito un significato.

4.  fa R se scosti l’E = Farscesco Stile.

5.  A crea Roma = Acre Aroma.